Spring Project

Spring Project

Logo Springs
titolo_dx

  • ITA_Partner
  • ITA_Abstract
  • ITA_Attivita'
  • ITA_Risultati
  • ITA_Deliverables

Attività previste dal progetto

 

 
WP 1: Gestione e coordinamento del progetto

WP Leader: COMUNITÀ FANELLI
Durata: dall’inizio alla fine del progetto (Mese 1 – Mese 36)
Obiettivo: gestire e coordinare tutte le attività del progetto, garantendo il raggiungimento degli obiettivi e il rispetto delle regole relative all’implementazione.
Attività:
a) Kick-off Meeting
La riunione di avvio del progetto si terrà a Napoli, nel M 3, e servirà ai partner del consorzio per conoscersi e definire tutti gli aspetti organizzativi per la gestione e l’implementazione delle attività di SPRING. Parteciperanno 2 rappresentanti per ogni partner più 5 esperti esterni.
Alla fine di ogni Meeting di progetto verrà elaborato un verbale (“Minutes”).
b) Conferenze Skype semestrali di coordinamento
Ogni sei mesi, a partire dal M 6, verranno organizzate delle conferenze Skype con i rappresentanti di ogni organizzazione socia del consorzio di SPRING, per definire gli aspetti tecnici relativi all’implementazione del progetto e segnalare eventuali inconvenienti / ritardi.
c) Conferenza finale
La conferenza finale di chiusura del progetto si terrà a Torino nel M 35 per presentare i risultati di SPRING. Alla stessa parteciperanno 2 rappresentanti per ogni partner e 15 esperti esterni provenienti da Stati Membri dell’UE.
d) Elaborazione dei report di progetto
Fanno parte della WP 1 anche tutte le attività relative alla raccolta ed elaborazione di dati ed informazioni per la stesura delle relazioni tecniche e finanziarie previste dal contratto con la Commissione Europea (CE).  In particolare: l’Interim Report verrà consegnato alla CE il M18 (+2), e il Report Finale il M36 (+2).

WP 2: Disseminazione del progetto e dei risultati
WP Leader: ISES
Durata: dall’inizio alla fine del progetto (M 1 – M 36)
Obiettivo: disseminare i risultati del progetto SPRING nei Paesi partecipanti e in quelli esterni.
Attività:
a) Disegno ed attivazione di un sito web dedicato  
Il sito web dovrà essere online dal M 6.
Lo stesso conterrà: informazioni sul progetto e sulle relative attività, informazioni su misure e programmi alternativi di trattamento (risultanti dalla WP 4 e dalla WP 5), la pubblicazione sui risultati dell’azione pilota ed altre informazioni di interesse sulle aree di intervento di SPRING.
Il sito web dovrà essere continuamente aggiornato, anche dopo la fine del progetto, con la collaborazione di tutti i partner.
b) Disegno e creazione di materiale informativo (entro il M10)
Il materiale informativo verrà utilizzato per pubblicizzare il progetto tra i beneficiari coinvolti e durante la campagna europea di prevenzione.
Il materiale comprenderà: chiavette USB contenenti informazioni sul progetto, poster, volantini ed altri gadget.
c) Pubblicazioni
Verranno pubblicati n.2 comunicati stampa sui giornali locali per informare il pubblico circa il progetto, i suoi obiettivi e i risultati raggiunti (previste nel M15 e M30)
d) Partecipazione ad eventi e creazione di reti di contatti
Per sfruttare tutti i canali a disposizione per la diffusione del progetto e delle conoscenze da esso generate, i partner considereranno la possibilità di partecipare a manifestazioni a livello nazionale, europeo ed internazionale che riguardino le aree di intervento di SPRING. Con lo stesso scopo, i partner cercheranno di fare rete con altri progetti e/o altre attività in corso, a livello locale o internazionale, in materia di misure e programmi alternativi alla detenzione.

WP 3: Valutazione del progetto
WP Leader: BGRF
Durata: dall’inizio alla fine del progetto (M 1 – M 36)
Obiettivo: valutare l’implementazione del progetto, il raggiungimento degli obiettivi e il rispetto dei termini previsti.
Attività:
a) Interviste ai membri dello staff del progetto.
Il personale coinvolto nell’implementazione del progetto verrà intervistato tramite dei questionari al M18 e al M36. Questo strumento permetterà di valutare il grado di soddisfazione del personale sulla gestione del progetto e di raccogliere eventuali suggerimenti.
b) Interviste ai partecipanti alle attività del progetto.
I partecipanti alle attività del progetto ed in particolare al workshop, all’azione pilota e alla conferenza finale, verranno intervistati tramite questionari per valutare il loro grado di soddisfazione sull’organizzazione delle attività e sui relativi contenuti.  
c) Processo continuo di monitoraggio / valutazione.
Verrà sviluppato ed implementato un processo di monitoraggio continuo, ogni 6 mesi, attraverso un sistema di classificazione dei risultati volto a comparare le attività svolte con quelle programmate. Ogni semestre verranno analizzate le attività svolte e il raggiungimento degli obiettivi fissati e dei risultati attesi.
d) Valutazione finale esterna.
Un gruppo di 30 esperti indipendenti, provenienti da Paesi non partecipanti al progetto, verranno coinvolti nella valutazione finale di SPRING per valutarne l’efficacia, la rilevanza, l’impatto, il valore aggiunto a livello europeo, la sostenibilità e replicabilità dei risultati. L’impatto verrà valutato sulla base di indicatori definiti secondo il criterio SMART.
e) Elaborazione del report finale della valutazioni.
Tutti i questionari verranno raccolti ed analizzati. I risultati verranno pubblicati in un report finale al M 36 (+2).

WP 4: Analisi del contesto locale
WP Leader: COMUNITÀ FANELLI
Durata: M 4 – M 12
Obiettivo: svolgere un’analisi del contesto locale in tutti i Paesi partecipanti per identificare:
a) misure e programmi di trattamento alternativi alla detenzione e diretti ai criminali di reati legati all’uso/consumo di droga con un’attenzione particolare alle esperienze di musicoterapia;
b) campagne di prevenzione della droga dirette a giovani provenienti da contesti urbani.
Attività:
a) Ricerca.
L’analisi verrà svolta attraverso l’implementazione di attività di ricerca in tutti i Paesi partecipanti al progetto. La Comunità Fanelli, in qualità di WP Leader, definirà la metodologia da applicare.
Le attività di ricerca verranno svolte da 2 ricercatori per Paese, uno dei quali deve essere esperto in programmi di musicoterapia. Le stesse inizieranno al M 4 e dureranno fino al M12.
I risultati verranno pubblicati in un apposito Report al M12.

WP 5: Identificazione delle migliori pratiche
WP Leader: IF
Durata: M 13 – M 16
Obiettivo: identificare, in ogni Paese partecipante e sulla base dei risultati dell’analisi del contesto locale, le migliori pratiche in materia di:
a) misure e programmi di trattamento alternativi alla detenzione e diretti ai criminali di reati legati all’uso/consumo di droga con un’attenzione particolare alle esperienze di musicoterapia;
b) campagne di prevenzione della droga dirette a giovani provenienti da contesti urbani.
Attività:
a) Ricerca.
L’analisi verrà svolta attraverso l’implementazione di attività di ricerca in tutti i Paesi partecipanti al progetto. IF, in qualità di WP Leader, definirà la metodologia da applicare.
Le attività di ricerca verranno svolte da 2 ricercatori per Paese, uno dei quali deve essere esperto in programmi di musicoterapia. Le stesse inizieranno al M 13 e dureranno fino al M16.
I risultati verranno pubblicati in un apposito Manuale al M16.

WP 6: Azione pilota
WP Leader: COMUNITÀ FANELLI
Durata: M 17 – M 25
Obiettivo: sperimentare e verificare l’efficacia delle migliori pratiche identificate negli ambiti di intervento del progetto ed in particolare quelle riguardanti l’uso della musicoterapia nei programmi alternativi di trattamento
Attività:
a) Organizzazione ed implementazione di 3 azioni pilota.
Verrà implementata un’azione pilota in ogni Paese partecipante, con il coinvolgimento di ONG locali che si occupano della gestione di programmi di trattamento alternativi alla detenzione per giovani che hanno commesso crimini legati alla droga.
Le azioni pilota prevedranno principalmente l’utilizzo della musicoterapia ed secondariamente quello di altre tecniche identificate come migliori pratiche. Le stesse verranno implementate da uno specialista per ogni Paese, dal M 17 al M 25.
Alla fine delle azioni pilota verrà editata una pubblicazione contenente informazioni sulle esperienze realizzate e i risultati ottenuti.

WP 7: Workshop sulle politiche dell’UE in materia di prevenzione di crimini legati alla droga
WP Leader: BGRF
Durata: M 17 – M 30
Obiettivo: promuovere la comprensione delle politiche dell’UE in materia di prevenzione di crimini legati alla droga tra le autorità locali degli Stati Membri e le ONG operanti nel settore.
Attività:
a) Organizzazione e realizzazione di un workshop.
Il workshop si terrà nella città di Sofia il M30 ed avrà una durata di 3 giorni. Allo stesso parteciperanno 5 rappresentanti per ogni Paese partecipante al progetto e 10 esperti esterni.
Alla fine dello stesso verrà redatto un Report contenente le informazioni presentate e le conclusioni tratte.

WP 8: Campagna europea di prevenzione della droga diretta ai giovani provenienti da contesti urbani
WP Leader: ISES
Durata: M 17 – M 34
Obiettivo: informare e sensibilizzare i giovani sui rischi della droga e le relative conseguenze sociali.
Attività:
a) Organizzazione ed implementazione della campagna europea.
La campagna europea prevedrà l’implementazione di attività in ogni Paese partecipante al progetto e sarà a carico di 2 operatori per Paese.
Durante la stessa verrà distribuito il materiale informativo di cui alla WP 2: chiavette USB, poster, volantini, gadget.

 

With the financial support from the Prevention of and Fight against Crime Programme of the European Union European Commission - Directorate - General Home Affairs. This publication reflects the views only of the author, and the European Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.